Eventi l_8932_torno-subito-dubai

Published on maggio 2nd, 2019 | by admin

0

Torno Subito, la nuova apertura di Massimo Bottura a Dubai

Di Hugo McCafferty il 24 aprile, 2019
Lo chef Massimo Bottura, da poco nominato dal Time magazine tra le 100 persone più influenti del mondo, ha aperto Torno Subito al W Dubai – The Palm hotel di Dubai. Un luogo eclettico dal punto di vista visivo, che rievoca l’Italia degli anni ’60, quando il Paese era in pieno boom economico, gli studi di Cinecittà producevano i migliori film del mondo e la riviera romagnola era presa d’assalto per infinite vacanze estive all’insegna dell’abbandono e del divertimento spensierato.
Bottura, che in passato ha affermato che non avrebbe mai aperto un’altra Osteria Francescana, ha colto l’occasione per creare qualcosa di completamente diverso a Dubai. Qui, infatti, non si fa la classica esperienza di fine dining, ma l’esatto opposto. Gli ospiti possono entrare e cenare direttamente sulla spiaggia, fare un picnic, sorseggiare un cocktail d’autore all’aperto o prendere un pedalò.

original_torno-subito-dubai-3
Per citare Bottura, il suo menu “celebra la tradizione italiana in evoluzione”. I commensali possono provare una selezione di piatti che percorrono la penisola da Nord a Sud, preparati utilizzando ingredienti genuini (di cui circa il 70% arriva dall’Italia). Gli ospiti possono aspettarsi di vedere una manciata di piatti firma come le Tagliatelle al ragù, una ricetta tramandata dalla nonna di Massimo, preparata con diversi tagli di carne, cotta a fuoco lento e tagliata a mano.
Torno Subito remixa la tradizione con l’avanguardia, in un menu che gioca con le ricette preferite dello chef. La cucina è guidata dallo chef Bernardo Paladini, fido collaboratore di Bottura. Dopo 7 anni trascorsi a Modena presso l’Osteria Francescana e la Franceschetta 58, chef Paladini porta a Dubai un legame diretto con l’Italia, attraverso il suo talento culinario.

original_torno-subito-dubai-2
Il nome “Torno Subito” riprende chiaramente gli avvisi lasciati dai negozianti sulle vetrine delle botteghe, quando si precipitano fuori per un lungo pranzo e un pisolino nel caldo pomeriggio.
Il ristorante è stato progettato da Bishop Design di Paul Bishop e l’unico brief per il progetto è stato quello di “immaginare Massimo Bottura mentre si diverte“. Quello che lo studio ha creato è un caleidoscopio di rosa elettrico, finiture in ottone, specchi, pavimenti a scacchi, mobili color pastello e riferimenti Fellini. È un vero assalto ai sensi.

original_torno-subito-dubai-6
Lo studio Bishop Design descrive così il proprio lavoro: “I toni pastello sono completati da un audace mix di colori, che, a sua volta, contrasta con una dinamica monocromatica del pavimento che si fonde in un unico, tridimensionale pavimento con la stampa che riprende la sabbia agitata. L’arredamento è eclettico ed evocativo di classici del design quali Gio Ponti e Paola Lenti.
E ancora: “L’estetica degli interni determina un ambiente luminoso, accogliente e coinvolgente, che offre food e beverage di alta gamma, ma che gode di un ambiente informale. Il locale incoraggia la clientela ad entrare per un pasto, un drink o anche solo per un dessert, permettendo agli avventori di interagire con la sua dinamica interna ed esterna quando il giorno diventa notte, in un ambiente rilassante, mentre il sole tramonta e la spiaggia diventa protagonista. In sostanza, “La dolce vita” dei tempi passati viene rievocata attraverso questo luogo davvero attuale e unico sia per il suo interior sia per la sua offerta gastronomica. Uno spazio che trasforma la visione di Massimo in realtà.  Torno Subito, come suggerisce il nome, è all’altezza di questa filosofia e oltre”.

original_torno-subito-dubai-7

original_torno-subito-dubai-8

original_torno-subito-dubai-9

original_original-torno-subito-dubai-10

original_torno-subito-dubai-11


About the Author



Comments are closed.

Back to Top ↑