creative color food ICA-blu,-viola

Published on novembre 19th, 2014 | by admin

0

Creative Color: blu-viola

In mare, in cielo e… a tavola. Il blu (ma anche il viola) sono tonalità cromatiche che troviamo nel piatto e che – in cucina – sono tra gli ingredienti più importanti, profumati, saporiti e sorprendenti.

Forse non ci si pensa spesso; se qualcuno ci domanda, a bruciapelo, di citargli una ricetta, un piatto, un ricordo gastronomico colorato di blu o di viola… Beh, diremo: “Ma no, che dici, il blu… Quando mai?”. Rosso, verde e giallo ci vengono a mente molto più facilmente: i sughi, il risotto, le verdure… Il blu è difficile. Il viola poi non ne parliamo…
Ma basta un attimo, basta fermarsi a pensare qualche secondo in più e i colori, quei colori, ci appaiono con nitidezza fino a poterli toccare e, soprattutto, assaggiare. Sì, il blu ed il viola sono in cucina e, in breve, giungeranno in tavola. La nostra tavola. Ora che li abbiamo visti, ora che li abbiamo “riepilogati” velocemente ci stupiamo di averci messo tanto a ricordarli.
Nell’orto e nel bosco, tra gli alberi ed i filari… Veniamo al dunque; veniamo ai nomi: melanzana, barbabietola, radicchio, prugne, fichi, more, ribes, uva. Frutti, ortaggi e verdure che, oltre al sapore deciso, personalissimo e ricercato, contengono le antocianine, sostanze importantissime per la vista, i capillari e che – nel contempo – edificano un’efficace barriera contro la formazione del colesterolo. I frutti di bosco, in particolare, prevengono le patologie del tratto urinario e “lavorano” per il benessere dell’intestino.
Visto che parliamo di cucina, di buon cibo, di gastronomia con la G maiuscola; visto che, in fin dei conti, ciò che “fa bene” deve anche essere… buono, beh, allora mano alla forchetta. Lasciamo che i palato ci trasmetta i suoi segnali: è il sapore che ci aspettavamo? O è ancora di più? Siamo a tavola e ci sentiamo al settimo cielo. Che è blu, come gli altri sei; blu con riflessi violacei.
Dal cibo al vino: quello rosso proprio rosso non è: non a caso il suo colore è dato dalla presenza delle antocianidine. Senza esagerare, senza strafare, un buon bicchiere di vino è il coronamento di questo viaggio nella buona cucina, nella tradizione, nel benessere.
Un viaggio che ancora una volta ci porta in giro per il Belpaese lungo le centinaia, le migliaia di ricette, antiche o meno, stracolme di idee, di odori, di fragranze mai prevedibili.
Dalla vitamina C al potassio, dal magnesio ai carotenoidi. Due colori e mille coccole, mille ricette.. ..che fanno bene al cuore, alla pelle, alle ossa, agli occhi.

Ecco, ora non ci faremo più cogliere impreparati; adesso se qualcuno ci chiede di citargli un piatto, una ricetta blu o viola, noi siamo pronti. Pronti a raccontare. Pronti ad assaggiare.


About the Author



Comments are closed.

Back to Top ↑