News

Published on Dicembre 31st, 2015 | by Guendalina Galdi

0

Le nuove stelle della Guida Michelin 2016

Anche quest’anno, durante il periodo delle feste, sono state accolte con grande interesse le stelle più brillanti del panorama gastronomico. Stiamo parlando della presentazione del prestigioso libro rosso: la Guida Michelin 2016.

Non perdere i nostri speciali sulle stelle d’Italia

Nella cornice della Mercedes Benz di Milano, giovedì 10 Dicembre, sono stati svelati i ristoranti che hanno ottenuto l’ambito riconoscimento. La cerimonia è stata preceduta da un discorso sulle abitudini degli ispettori, su cui vige l’anonimato per garantire un servizio più imparziale, accompagnata dalla proiezione di alcune scene del recente film Il sapore del successo, per sdrammatizzare e rendere l’atmosfera più ‘hollywoodiana’.

La Guida Michelin, nata nel 1900 per volere dei fratelli Michelin, è da sempre un punto di riferimento non solo per i viaggiatori, ma per i veri amanti della buona cucina, che sono disposti non solo a fare una deviazione sul loro percorso, ma anche a dare un giusto prezzo alla qualità e alla creatività degli chef.

Le stelle vengono nominate ogni anno, e non ci si può rinunciare una volta assegnate; per partecipare inoltre è necessario compilare una scheda ed inviarla alla sede della Michelin restando in attesa di una valutazione. Si può raggiungere un massimo di tre stelle ed è possibile perderne o guadagnarne una l’anno, a seconda del servizio offerto dal ristorante.

Tra le novità di quest’anno: 26 le nuove stelle, tra cui L’Argine a Vencò di Antonia Klugmann, Borgo San Jacopo di Peter Brunel, La Tana di Alessandro Dal Degan, e le tre novità di Milano: il ristorante Armani, Seta di Antonio Guida, Tokuyoshi di Yoji Tokuyoshi. Sempre a Milano invece, non è stata confermata quella del Pont de Ferr dopo l’abbandono dello chef Matias Perdomo. Un’altra perdita inattesa è stata il declassamento del Combal Zero di Davide Scabin da due a una stella. Due i nuovi bistellati, Gourmetstube Einhorn a Mules in provincia di Bolzano e Casa Perbellini di Giancarlo Perbellini a Verona che passa da zero a due. Nessuna novità invece per le tre stelle, dove sono confermati tutti e otto gli chef dell’anno scorso. Con i 38 bistellati e i 288 stellati l’Italia si conferma il secondo paese al mondo con il più alto numero di stelle, 334. E’ anche un paese giovane, dove la media degli chef è sui 35 anni, e il Paese al mondo con più donne stellate, 47 su 110.

Non perdere nel corso della nostra programmazione gli approfondimenti e gli speciali dedicati alla Guida Michelin 2016!

A cura di Federica Palma

Tags: , , , , , ,


About the Author



Comments are closed.

Back to Top ↑
  • Radio Live

  • News

  • Culinary Podcast

    Culinary Podcast
  • Follow Radio Italian Chef Academy

  • Seguici su Youtube

  • Galleria

    Galleria
  • Visitatori

    • 28
    • 1.609.372
    • 739